Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2022

CONSIGLI DI LETTURA - Febbraio 2022

Immagine
I cons igli di lettura di febbraio 2022, dalla nostra pagina Facebook. Buona lettura! Titolo: La foiba grande Autore: Carlo Sgorlon Prima edizione: 1992 Genere: romanzo storico Anno 1989, il muro di Berlino cade e dalle crepe tra i mattoni strisciano fuori storie dimenticate per troppo tempo. Da quel momento, con esasperante lentezza, si alza il velo di silenzio sugli eccidi e sull’esodo che negli anni tra il 1943 e il 1947 hanno colpito centinaia di migliaia di italiani in Istria. Carlo Sgorlon, nel suo libro “La foiba grande”, racconta quegli anni attraverso gli occhi di alcuni abitanti di Umizza, città istriana vicino la foiba più grande. Personaggi di carta che danno voce a un dolore finalmente uscito alla luce del sole, un dolore figlio della guerra, della vendetta e di un silenzio che oggi, come allora e come sempre nella storia, uccide, violenta, tortura. Titolo: La trilogia delle Gemme: Red, Blue, Green Autore: Kerstin Gier Prima edizione: 2009 (Red) , 201

CONSIGLI DI LETTURA - Gennaio 2022

Immagine
Da quest’anno parte una nuova rubrica in questo blog: CONSIGLI DI LETTURA L’Associazione Insieme per il Trullo ha una pagina Facebook dove ogni settimana i volontari pubblicano un post in cui si parla del funzionamento della biblioteca stessa, dei libri presenti, degli eventi e di eventuali comunicazioni di servizio. Nell rubrica che inauguriamo oggi, saranno raccolti, intorno alla fine di ogni mese, i libri o gli autori consigliati in quei post. Buona lettura! Titolo: La Storia Infinita Autore: Michael Ende Prima edizione: 1979 Genere: fantasy Dalla fantasia umana nascono la speranza e il futuro. L’atto dell’immaginazione è il primo passo per realizzare ogni cosa, da un piatto di pasta a un’intera città. Ne La Storia Infinita , quando tutto sembra perduto e la disperazione del Nulla inghiotte Fantasìa, Bastiano chiede a Fiordiluna: « questa è la fine? » « No », rispose lei, « è il principio ». « Dov’è Fant à s i a, Fiordiluna? » Vi lasciamo con questa domanda, ne